27 agosto: Quinta Rua a Calusco D’Adda

agosto 21, 2016

Vi aspettiamo sabato 27 agosto a Calusco D’Adda, presso il Parco di Via dell’Immacolata, per una serata con canti e balli da Piemonte e Francia con Quinta Rua.

Quinta Rua nasce nel 2002 grazie al musicista ricercatore Guido Antoniotti che riunisce in una unica formazione numerosi musicisti appassionati alla musica tradizionale piemontese e francese. Il nome del gruppo deriva dalla localizzazione della sede del gruppo che è nella quinta rua (rua è il termine per indicare le strade) del ricetto medievale di Candelo (Biella, Italia), dove alcuni dei componenti oltre a suonare conducono laboratori artigianali.

Quinta Rua si è esibito circa 400 volte quasi prevalentemente nel Nord e Centro Italia con qualche sconfinamento in Germania, Francia e Svizzera, ha realizzato 2 CD autoprodotti, il danzereccio “Non E’ Mai Troppo Trad” (2005) e il concept-album “Busiard Chi l’Ha Contalo” (2007) legato all’omonimo spettacolo dal vivo che ripropone una serie di antiche canzoni del biellese rielaborate in chiave “trad”.

Quinta Rua ama definirsi gruppo poligenerazionale (ci sono 30 anni di differenza tra il membro più giovane e quello più anziano) e multistrumentale, in quanto i suoi attuali 9 elementi (alcuni polistrumentisti) suonano una molteplicità di strumenti a corde (violino, ghironde, bouzoki bidon bass), fiati (cornamuse, flauti di vario tipo), mantice (fisarmonica, organetto), nonchè percussioni popolari assortite e strumenti auto-costruiti con materiali di recupero.

Commenti disabilitati su 27 agosto: Quinta Rua a Calusco D’Adda

Tags ;